Todisco (De Luca Presidente): «Faremo la nostra parte, ma il Governo deve dare risposte urgenti»

«L’Irpinia può avere ancora un destino industriale, lo dimostrano gli stabilimenti di Industria Italiana Autobus ed Fca. La mancanza di certezze e politiche di sviluppo chiare fa sorgere più di una preoccupazione per il futuro di questi insediamenti. Il Governo ha il dovere di dare risposte concrete che vadano oltre i tweet-spot». Ad affermarlo è Francesco Todisco, consigliere regionale del gruppo De Luca Presidente, invitato dalla Fiom Cgil alla manifestazione tenutasi dinanzi i cancelli della Fca di Pratola Serra. Dopo l’annuncio della Fiat di abbandonare la produzione dei motori diesel da gennaio 2022, il futuro per l’azienda irpina è dipinto a tinte fosche. «Il Governo deve dare risposte sul destino dei lavoratori e sugli ammortizzatori sociali, pretendiamo sia convocata d’urgenza, e non solo annunciata, una riunione al Mise con il Ministro al Lavoro Luigi Di Maio chiamato a fare fino in fondo il proprio dovere per la Fca, Industria Italiana Autobus, piattaforma logistica e stazione Hirpinia -ha continuato il consigliere regionale assicurando l’impegno anche di Palazzo Santa Lucia – faremo la nostra parte per aprire un dibattito sul destino industriale degli stabilimenti di Pratola Serra e di Pomigliano d’Arco, tasselli fondamentali per il tessuto produttivo della Regione Campania».

About Author

Connect with Me: