Piano lavoro, Todisco (De Luca Presidente) boccia M5S: altro che paghetta di Stato

Intervista con il direttore di Otto Channel Pierluigi Melillo sul piano lavoro della Regione Campania.Una speranza per i giovani della Campania. Altro che reddito di cittadinanza, questa è la strada per rilanciare seriamente l’occupazione.  “E’ una grande opportunità culturale – nota l’esponente del gruppo De Luca Presidente – rispetto a chi pensa che il problema della disoccupazione possa essere affrontato con un reddito, una sorta paghetta di Stato. No, il riscatto dei giovani va perseguito attraverso la grande leva di dignità che è il lavoro”. Diecimila assunzioni negli enti locali. E’ questo l’obiettivo del piano messo sul tavolo dal governatore regionale. Todisco chiarisce: “In questa fase stiamo verificando il fabbisogno dei comuni campani, quelli che aderiranno avranno preventivamente certificato la loro capacità di assumere. I bandi – spiega ancora il consigliere regionale – partiranno verso gennaio, tutti i disoccupati senza limite di età potranno partecipare a una selezione per un periodo di tirocinio negli enti locali, alla fine del quale i comuni potranno decidere di stabilizzare queste persone”. Inizialmente ci sono stati forti timori da parte dei comuni. “Si, è vero. Ma ormai tutti i dubbi e le perplessità sono state spazzate via. Non avremo ogni comune che farà un concorso, ma ci sarà un test centralizzato in cui varrà il merito. Saranno poi le persone a scegliere dove fare il tirocinio. E’ un’opportunità, la regione mette 106 milioni in questa fase di selezione e altri 100 per il tirocinio dei disoccupati. I comuni vivono una fase di grave carenza di organico. Molti funzionari sono andati in pensione e non sono stati sostituiti. E’ l’ora di invertire questa tendenza”

 

 

About Author

Connect with Me: