Il Centro Destra e le politiche giovanili dimenticate

Caldoro e i suoi supporter in questa campagna elettorale si riempiono la bocca di attenzioni verso i giovani mentre in questi 5 anni hanno solo demolito le strutture e i fondi che vi erano destinati.

Le Politiche Giovanili in Regione Campania e soprattutto in Irpinia erano delle eccellenze a livello nazionali, altre regioni ci studiavano e copiavano le nostre leggi e strutture competenti in materia.

Da quando Caldoro è presidente le Agenzie, i centri e i punti informagiovani ricevono sporadiche ed insufficienti sovvenzioni tanto da costringerli a fermare le attività, i Forum della Gioventù e le associazioni vivono ormai del solo impegno dei nostri ragazzi. Si attende da alcuni anni una nuova programmazione sulle Politiche Giovanili dopo il flop dei Piani Territoriali Giovanili che stenta ad arrivare, proprio per il poco interesse che si è dato alle nuove generazioni che crescono nella nostra regione. Per capire la considerazione che il centro destra hai dei nostri ragazzi basti comprendere il funzionamento della Garanzia Giovani in Campania largamente impegnato per foraggiare le solite clientele, lasciando ai giovani coinvolti una esperienza poco spendibile e un futuro ancora incerto.Tutto ciò è inaccettabile.Noi conosciamo bene il nostro territorio e la grande ricchezza rappresentata dai nostri ragazzi, unico vero investimento per il futuro della nostra terra. In regione andiamo con l’impegno di cambiare la legge regionale sulle politiche giovani ormai obsoleta perché approvata nel 1989 e di rifinanziare adeguatamente tutto il sistema che aiuta i nostri giovani a crescere come cittadini attivi e consapevoli.

About Author

Connect with Me: