Delle “unioni civili”, di Alfano, della “questione omosessuale”.

Si avvicinano i giorni in cui al Senato si inizierà a discutere delle “unioni civili” e Alfano fa sapere che questo punto non fa parte del programma di governo, né tanto meno ne fa parte la disciplina sulle adozioni o sull’affido. (altro…)

La mobilità ad Avellino. E le idee che mancano.

Ho letto con interesse l’intervista rilasciata a “Il Mattino” odierno dall’assessore Tomasone, che prova a riaprire il dibattito sulla mobilità pubblica. Insistendo, per le sue funzioni, molto di più sulla mobilità interna. Alcune considerazioni sono condivisibili: la realizzazione delle corsie preferenziali per gli autobus e la realizzazione di nuovi parcheggi, fra le altre. (altro…)

todisco intervista

Dov’eravamo rimasti?

Un “dov’eravamo rimasti?” è d’obbligo. Eravamo rimasti dove stiamo da un bel po’ di tempo. All’ingovernabilità del nostro partito, al caos dell’amministrazione comunale avellinese e alle tante vicende irpine rimaste in sospeso. E non credo alla retorica che affrontando le questioni “reali”, accantonando le vicende del partito, si risolvano i problemi della nostra comunità. Inutile, ricordare, per chi come me sente di appartenere a una determinata storia, che non esiste politica senza partiti. (altro…)

Ganni Cuperlo

“Quando ogni cosa si muove non ha senso ancorarsi nei vecchi porti”

# di Gianni Cuperlo.

Quando ogni cosa si muove non ha senso ancorarsi nei vecchi porti. Oggi alle spalle abbiamo la recessione più lunga della nostra vita che si mescola a un assalto ai principi di tolleranza e libertà. Dinanzi a questa scena la sinistra in Europa parla lingue diverse e mostra un ritardo di vocabolario e missione. (altro…)

La mancia ai diciottenni e il destino di un Paese.

Se ho capito bene Renzi ha in mente di dare, per l’anno prossimo, a tutti coloro che compiranno 18 anni 500 euro da investire nella propria formazione. A tutti, indistintamente. Al di là delle condizioni economiche della propria famiglia. A prescindere, si direbbe. (altro…)

Avellino e l’Università a sua insaputa.

Ieri il Consiglio comunale di Avellino si è diviso sulla votazione della mozione che ha riguardato il Cirpu, il Consorzio irpino per gli studi universitari. Una sigla che dirà molto poco agli avellinesi. In effetti, si tratta di un consorzio al quale partecipa, con una quota maggioritaria, il Comune di Avellino. (altro…)

Diamo il benvenuto a Michela Marzano e alla sua opera “Papà, mamma e gender”.

È di non molto tempo fa la notizia che ha visto protagonista il Sindaco di Padova. Bitonci, questo il suo nome, ha pensato di far conoscere a tutti la sua intelligenza negando una sala comunale alla presentazione del libro di Michela Marzano “Papà, mamma e gender”.

(altro…)

24 novembre. La coesione del dolore, la disgregazione della ricostruzione.

La capacità del dolore di aggregare le comunità è più forte di tutto. Supera tutto. E non pochi di quel 23 novembre del 1980 hanno ricordato “il sentimento nazionale” che, forse per la prima volta, teneva davvero unito il nostro Paese. I tanti volontari del Nord venuti a “scavare” in quelle macerie del Sud, in una delle sue parti più dimenticate. (altro…)

Le colpe del “giorno dopo”

Sono quattordici, proprio 14, gli attentati che in pochi mesi hanno colpito la zona dell’Alta Irpinia fra Bisaccia e Lacedonia. L’ultimo aveva in programma l’esplosione di due ordigni ai danni di cabine dell’Enel, uno dei quali è rimasto inesploso. (altro…)

Se i treni torneranno ad attraversare Avellino…

Leggo dalla stampa del completamento del brevissimo, ma essenziale, raccordo fra la stazione ferroviaria di Avellino e l’area industriale della città. Pochi metri per i quali sono stati necessari decenni per il completamento dell’opera. La buona notizia ci consente di tornare su questioni rilevanti.

(altro…)